Home / Progetti e Lavori / Ravenna - "Fondo Kyoto" Via Pa…

Ravenna - "Fondo Kyoto" Via Patuelli

Lavori di realizzazione di sistema per l'integrazione del fabbisogno di acqua calda sanitaria per gli edifici A e A1 in Via Patuelli 10-22 a Ravenna

DESCRIZIONE INTERVENTO
All’interno delle attività volte al miglioramento della prestazione energetica degli edifici e della realizzazione d’impianti per la produzione di energie da fonti rinnovabili, raccogliendo l’opportunità presentata dalla Legge Finanziaria 2007, che ha istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti un fondo rotativo per il finanziamento delle misure di riduzione delle emissioni clima-alteranti finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto, A.C.E.R. Ravenna ha promosso la progettazione e successiva realizzazione di un impianto centralizzato per la produzione di acqua calda per usi sanitari per i due edifici siti in Ravenna via Vincenzo Patuelli, 10-16 e 18-22, nel quartiere San Giuseppe, per complessive 48 unità immobiliari.
L’impianto si suddivide in quattro sotto impianti separati, ciascuno dei quali integra l’energia termica relativa ai consumi di acqua calda sanitaria, ad oggi ottenuta esclusivamente dalla rete di teleriscaldamento che alimenta il quartiere San Giuseppe (ex A.N.I.C) a Ravenna, con particolare attenzione alla stagione “estiva” ovvero in corrispondenza del periodo in cui è previsto lo spegnimento dell’impianto di riscaldamento (per Ravenna – 15 aprile – 15 ottobre).
Il sistema di produzione si compone di:
•    collettori solari piani vetrati per la produzione di acqua calda da fonte rinnovabile (solare);
•    accumuli per lo stoccaggio dell’acqua calda prodotta dai collettori solari;
•    pompe di calore per l’integrazione della produzione dell’energia termica dai collettori solari;
•    pannelli fotovoltaici per l’integrazione dell’energia elettrica richiesta dalle pompe di calore.
Completano la realizzazione del sistema di produzione, le reti di distribuzione dell’acqua calda, dai collettori agli accumuli e la distribuzione elettrica del generatore fotovoltaico con i relativi sistemi di protezione e sezionamento di quest’impianto.
L’area di installazione dei pannelli è il coperto dei due fabbricati, tetto piano che ha permesso una agevole distribuzione dei pannelli e dei collettori. I pannelli sono orientati a SUD e con una inclinazione di circa 25° sul piano orizzontale.
Complessivamente sul coperto dell’Edificio A (civici 10-16) sono stati installati:
•    n. 36 collettori piani vetrati;
•    n. 80 pannelli fotovoltaici;
mentre sul coperto dell’Edificio A1 (civici 18-22) sono stati installati:
•    n. 32 collettori piani vetrati;
•    n. 86 pannelli fotovoltaici.
Al piano terra due locali tecnici, realizzati su altrettante piazzole in corrispondenza dell’area retrostante i fabbricati, contengono:
•    i serbatoi di accumulo;
•    le pompe di calore;
•    i circolatori per la distribuzione del fluido termo vettore;
•    gli organi di regolazione e controllo, quali: valvole termostatiche, sensori di pressione e temperature, centraline di regolazione, ecc…
La produzione stimata annuale di energia termica per l’impianto dell’edificio A è di circa 39MWh, mentre per l’edificio A1 è di circa 36MWh.
Per l’impianto fotovoltaico si stima una produzione media annuale di energia elettrica per l’edificio A di circa 22MWh e 24MWh per l’edificio A1
La stima delle emissioni evitate (in tonnellate di anidride carbonica CO2 per anno), per il contributo del solare termico e del fotovoltaico è rispettivamente, per l’impianto dell’edificio A e A1, pari a 12.3 tonn/anno e 12 tonn/anno.
ASSEGNAZIONE ED ESECUZIONE
Per la realizzazione dell’intervento è stata condotta un’indagine di mercato (ai sensi dell’art. 122 c.7 e art. 57 c.6 del DLgs 163/06 e s.m.i. Codice dei Contratti pubblici dei Lavori, Servizi e Forniture) cui ha fatto seguito il sorteggio pubblico per l’individuazione di quindici operatori da invitare a procedura negoziata; tra questi, a seguito della procedura di cui prima, è stato individuato il C.A.I.E.C Sooc. Coop. di Cesena (FC), che si è aggiudicato la realizzazione dell’opera per un importo contrattuale di €339'551.42.
I lavori sono stati consegnati il 29.01.2014, hanno richiesto una proroga concessa per la redazione di una perizia di variante, si sono svolti regolarmente secondo la programmazione e si sono conclusi entro i termini stabiliti.

Informativa estesa sull'uso dei cookies