Home / News / L’abbraccio ritrovato: il nu…

L’abbraccio ritrovato: il nuovo cortile delle case popolari a Casola Valsenio.

26/03/2019

Domenica 31 Marzo alle ore 16, con la partecipazione del Sindaco Nicola Iseppi, della Presidente di Acer Emanuela Giangrandi e dell’artista che ha realizzato il murale Marco Burresi (in arte Zed1),  verrà inaugurato il nuovo spazio esterno delle case popolari di Via Neri di Casola Valsenio.
Le due palazzine furono costruite negli anni ‘ 40 dall’allora IACP;  ora sono di proprietà comunale e gestite da Acer e sono composte da 24 appartamenti, in cui vivono più di 50 persone.  Nel 2014 e 2015 sono state effettuate le più recenti opere di manutenzione straordinaria sui fabbricati (tetto, infissi) e sui muri di confine e dopo quell’intervento si è pensato ad un progetto di riqualificazione complessiva del cortile, per renderlo più bello e fruibile dagli inquilini delle case popolari e non solo, infatti nella scorsa edizione di “Casola è una Favola” il cortile ha ospitato uno spettacolo,  con la partecipazione di Cristiano Cavina.
Sul lungo muro di confine è stato realizzato un grande murale, dal titolo “L’abbraccio ritrovato” nel  Marco Burresi, in arte Zed1, ha interpretato i valori dell’identità e della capacità di integrazione, quali tratti caratterizzanti della comunità di Casola Valsenio.
“Raccontare l’identità e l’integrazione con le immagini di un murale: ci piaceva caratterizzare così il nuovo cortile delle case popolari di Via Neri, costruendo un ponte tra il passato ed il futuro di questo edificio con un rilievo storico, affettivo e sociale” commentano il Sindaco Nicola Iseppi ed Emanuela Giangrandi di Acer.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’evento per condividere questo importante momento di comunità, seguirà una merenda per gli intervenuti in collaborazione con Auser.

Informativa estesa sull'uso dei cookies